Loading...

  • Registrazione
  • Login
  • Autoimprenditore

    Un utente francese o belga che intende fare attività di Multi Level Marketing in Chogan deve necessariamente registrarsi come AUTOIMPRENDITORE..

    Questa tipologia di iscrizione permette al consulente di operare a pieno nell’attività di network Chogan e tutti i suoi compensi derivanti da questa attività saranno erogati al lordo di tasse, le quali saranno versate dal consulente nel proprio paese secondo le modalità previste.

    L’iscrizione come autoimprenditore prevede, oltre al rilascio dei dati anagrafici utili ad identificare la persona ed il soggetto fiscale in questione, che il registrante fornisca all’azienda il certificato di registrazione (Attestation d’immatriculation) in formato digitale, dal quale si potrà rilevare che il soggetto sia un autoimprenditore. Tutti i dati rilasciati ed il certificato di registrazione saranno esaminati dallo staff Chogan e, se ritenuti congrui, saranno convalidati. Solo in questo caso l’iscrizione sarà ritenuta valida ed il consulente iscritto potrà operare in Chogan come autoimprenditore.

    L'iscrizione come autoimprenditore prevede l’acquisto di un kit campionario grande. Un autoimprenditore acquista i prodotti sul sito con lo sconto consulente del 50% (laddove previsto).

    PROVVIGIONI
    Un autoimprenditore matura provvigioni mensili secondo le regole specificate nel piano crescita Chogan, le quali vengono accreditate come bonus il primo giorno di ogni mese. Il credito maturato non potrà essere utilizzato per fare acquisti perché sarà erogato a mezzo bonifico il giorno 6 di ogni mese (se non festivo). Per maturare le provvigioni è necessario fare un acquisto minimo mensile personale come specificato nel piano crescita Chogan.

    Per poter percepire il bonifico mensile, il consulente deve fornire all’azienda una fattura dei compensi maturati. Il totale fattura sarà pari all’importo lordo della provvigioni maturate. In assenza della fattura, non sarà possibile percepire il bonifico delle provvigioni.

    COME EMETTERE LA FATTURA DELLE PROVVIGIONI
    E' a disposizione dell’autoimprenditore una web-utility (presente nel proprio back-office) che permette di produrre facilmente la fattura delle provvigioni. L’utility consiste in un modulo pre-compilato con i dati del consulente (emittente della fattura), dell’azienda (destinatario della fattura) e l’importo lordo delle provvigioni maturate. Tramite questa web-utility il consulente potrà solo, se necessario, modificare la data ed il numero della fattura, per allinearla alla sua contabilità. Una volta modificati data e numero, bisognerà “validare” la fattura tramite un semplice click.

    La fattura pre-compilata sarà disponibile nella web-utility il giorno uno di ogni mese e potrà essere validata entro il giorno 05 di ogni mese. In assenza di validazione della fattura, il giorno 06 non sarà erogato il relativo bonifico ed il credito maturato resterà nel proprio bonus, senza la possibilità di essere utilizzato. Tale credito si cumulerà al maturato del mese in corso e sarà totalmente bonificato se validata la fattura del mese successivo (l’importo della fattura sarà pari al bonus).

    TASSE ED ONERI FISCALI
    Tutte le tasse e gli oneri fiscali derivanti dalle provvigioni maturate e pagate sono ad esclusivo onere dell’autoimprenditore. L’azienda, infatti, eroga l’importo del compenso mensile al lordo di tasse.

    NON SONO ANCORA AUTOIMPRENDITORE, COSA FACCIO ?
    Al momento dell’iscrizione è possibile che il consulente non sia un autoimprenditore oppure non sia in possesso del certificato di registrazione, ma allo stesso tempo vorrebbe fare attività di networking. In questo caso, in attesa di regolarizzare la sua posizione fiscale, potrà portare avanti la sua attività come se fosse un autoimprenditore. Le provvigioni maturate verranno accreditate come bonus, ma non saranno disponibili fino a quando non avrà regolarizzato la sua posizione di autoimprenditore.

    Se, trascorsi 6 mesi dalla registrazione, non avviene la regolarizzazione della propria posizione di autoimprenditore, con il rilascio all’azienda di tutta la documentazione necessaria allo scopo, il credito bonus maturato andrà perso e il soggetto sarà di default convertito in CLIENTE PRIVILEGIATO PREMIUM del suo referente. Se l’utente avrà crea una sua struttura, questa si legherà di risalita al suo up-line diretto.

    Seguici su

  • Prodotto aggiunto al carrello